VEG JUNIOR ricette, consigli e indicazioni...






Un libro che già appena lo apri, ti viene quella voglia di sfogliarlo a priori....
Un libro che se hai accanto un bambino sicuramente te lo strapperebbe di mano tanto belle e accattivanti sono le immagini e la grafica.
Un libro che ha contenuti davvero ottimi.
Un libro che consiglierei ad ogni persona anche se non è mamma, siamo tutte zie, nonne, sorelle, amiche di qualche bimbetto... questo libro è davvero per tutti, perché per i nostri cuccioli di uomo vorremmo il meglio, e in queste pagine, tante oltretutto c'è un vero investimento per noi stessi ed ogni persona che ci circonda.
Un libro che davvero ognuno di noi dovrebbe avere nella nostra cucina pronto "all'uso".
Un libro con approfondimenti, ricette, risposte a domande, consigli, indicazioni, suggerimenti da competenti del tema.
Un libro con tantissimi capitoli, eccoli.

CAPITOLO I. HO BISOGNO DI CAPIRE!
CAPITOLO II. LA COLAZIONE, il momento più importante della giornata
CAPITOLO III. TUTTI A SCUOLA. Come affrontare la mensa scolastica
CAPITOLO IV. LA TUA CUCINA: Pentole, alimenti e condimenti
CAPITOLO V. LE 4 REGOLE DI OGNI PASTO
CAPITOLO VI. NON SONO TUTTE ROSE E VIOLE! .
CAPITOLO VII. MOMENTI SPECIALI: la gioia di essere in gruppo
CAPITOLO VIII. QUALE SPORT PER QUALE RISULTATO
CAPITOLO IX. GELATO E CIOCCOLATA
CAPITOLO X. SINTOMI E RIMEDI: quando i cibi facilitano la guarigione
CAPITOLO XI. LA CORRETTA INTEGRAZIONE
CAPITOLO XII. IL MAL DI GLUTINE .
CAPITOLO XIII. QUANDO L’INTEGRALISMO NON AIUTA. Alla ricerca di una
verità condivisa
CAPITOLO XIV.BEN FATTO MAMMA ricettario per bambini e non solo.

Nota sull’autrice 
Giornalista pubblicista freelance e copywriter, Nicla Signorelli scrive oggi per riviste web e blog specializzati sul mondo della nutrizione e della sana alimentazione. Mamma  di quattro figli, dopo aver stretto amicizia con l’autore di The China Study, ha dato vita in Italia a Be4Eat (www.be4eat.com), una organizzazione grazie alla quale il nostro paese è divenuto tra i primi ad aver ottenuto una collaborazione attiva con il professore americano T. Colin Campbell e la sua famiglia. Il suo blog è www.nicla- press.com.

ALCUNI "PEZZI"DEL LIBRO .....
Zuppa di farro, carote e fagioli cannellini

Ingredienti per 4 porzioni

• 200 g di fagioli cannellini secchi
• 150 g di farro integrale
• 300 g di carote
• timo
• prezzemolo
• sale marino integrale
• 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva

Procedimento

Lavare accuratamente il farro in acqua fredda e lasciarlo in ammollo per almeno 6-8 ore in una quantità d’acqua pari a 3 o 4 volte il suo volume; terminato il periodo d’ammollo porre il farro, insieme con l’acqua dell’ammollo in una pentola, aggiungere i fagioli cannellini, precedentemente lavati e ammollati per 12 ore, portare a ebollizione a fuoco vivace e poi abbassare la fiamma, salare e schiumare eventuali impurità che possono affiorare. Cuocere a fuoco molto moderato per almeno 50-60 minuti. A parte lavare le carote, tagliarle a fettine sottili nel senso della lunghezza, saltarle con poco olio e il timo, quindi stufarle a fuoco lento per circa 15 minuti.

Aggiungere le carote al farro e ai fagioli verso la fine della cottura, cuocere per qualche minuto ancora tutto insieme, quindi spegnere il fuoco, aggiungere il prezzemolo tritato e poco olio e servire. 
Più mi addentro tuttavia in questa alimentazione e più mi rendo conto di come il limone debba essere l’alleato principale di noi mamme.
Sulle proprietà alcalinizzanti e remineralizzanti di questo agrume abbiamo parlato abbondantemente nel secondo capitolo. Tuttavia l’utilizzo sistematico di limone a ogni pasto viene spesso sottovalutato da molti genitori, forse perché non adeguatamente compreso o apprezzato.
Il contenuto di vitamina C del limone infatti unitamente alla sua pratica fruibilità su ogni alimento (o quasi) rende questo agrume l’amico numero uno contro una possibile carenza di ferro.............

Tutti in gita
Le gite sono il momento più goloso dell’anno. Non parlo solo di quelle organizzate dalla scuola, in cui il primo grande divertimento per grandi e piccini è organizzare lo zaino con la merenda e il pranzo al sacco.
Parlo anche delle domeniche in famiglia, delle gite sulla neve o al mare, delle uscite con gli amici e i classici pic nic di primavera.
Che cosa preparare come pranzo al sacco?
Come sempre le alternative sono due: un qualcosa su base rigorosamente vegetale (a fondo libro ci sono alcuni consigli e ricette, ma sfruttando la fantasia e soprattutto la golosità vi assicuro che le idee non vi mancheranno) o assecondare la voglia di stare in gruppo senza necessariamente “essere il diverso”.
Personalmente, vista la ricca varietà di ricette, panini, stuzzichini, golosità da poter portare in un pranzo al sacco preferisco indirizzarmi sulla prima opzione. Se necessario, cerco di simulare fisicamente i classici panini imbottiti con prodotti visivamente identici (mortadella vegetale, mayorice, hamburger di tofu eccetera) ma qualitativamente migliori.
Con il tempo ho visto che questa soluzione è rimasta la più apprezzata dai miei figli che oramai disabituati ai gusti forti di altre preparazioni rientravano spesso dalla gita con avanzi e tanta fame da colmare.

Gelato e cioccolata
Non si concedeva nulla, nessuno strappo alla regola, nessuno zucchero di troppo, nessun caffè offerto e tanto meno un veleno ingerito appositamente. Coltivava il suo orto fuori casa e dove non arrivava a produrre girava tra i produttori per scegliere il meglio in genuinità. Fino a quando un brutto giorno gli è stato diagnosticato un cancro all’in- testino. Mi ha detto: Fabio, ecco a cosa mi ha portato il mio integralismo. La malattia non è solo un fattore fisico bensì anche mentale”.

La felicità!.............

Salame al cioccolato

Ingredienti

• 150 g di biscotti integrali senza burro e uova (o gallette di riso q.b.)
• 150 g di cioccolato extrafondente
• 50 g di nocciole tritate
• 40 g di latte di avena o di soia senza zuccheri aggiunti

Procedimento

Sbriciolare i biscotti e aggiungere le granelle di nocciola. Sciogliere il cioccolato fondente a bagnomaria, aggiungere il latte nel pentolino e versare il tutto nella ciotola con i biscotti. Mescolare bene. Versare il composto su un foglio di carta forno e dare una forma cilindrica, poi arrotolare la carta forno e chiudere le estremità “a caramella” con dello spago. Mettere in frigo per almeno 3-4 ore. 

LA MIA OPINIONE
Un libro molto divertente che non dà spazio alla noia, anzi stuzzica la curiosità di tutti, grandi e piccini.
Spero di avervi incuriosito ma sopratutto di avere fatto scattare la voglia di aprire almeno le prime pagine per valutare da voi l'utilità reale di questo libro.
Io personalmente lo consiglio a tutte le mamme che mi chiedono cosa cucinare ai propri figli e mariti ..perchè no, alla fine in casa non cucino mille pietanze per tutti, ma un pranzo per tutti , in questo modo sarà un pretesto anche per i genitori per alimentarsi in modo sano .

Lo potrete trovare qui:








€ 21.9