COME SOSTITUISCO LE PADELLE ANTIADERENTI? BIONATURAL

Che dire ,,,si sente la natura???

Disperata ormai avvilita nella ricerca forsennata di un sostituto delle padelle antiaderenti, inserisco un messaggio nel social più conosciuto FB e tra le tante mi arriva un link di un'amica dove mi indicava un sito, incuriosita e speranzosa vado a curiosare .....

Cavoli resto a bocca aperta ....cerco un contatto ....il prefisso mi lascia ancora più basita ....030 Brescia ,,io abito nella provincia di Brescia ....
Chiamo , subito , anzi all'istante ....
Dall'altro capo del telefono una persona molto gentile, appassionata di quello che vende e sopratutto racconta e spiega le pentole in questione .....
Vi copio incollo qualcosa dal sito


queste sono le mani  dell'artigiano che le produce

"

L’origine

Da un impasto di argilla rossa e pietra refrattaria nascono le pentole Bionatural, evoluzione contemporanea di una tradizione artigianale che si perde nei secoli della Castiglia.
Partendo da elementi naturali e originali delle terre di Spagna è oggi Ramon Garcia Casado l’artigiano che sa dare forma a un esperienza millenaria.
Antichi procedimenti e esigenze contemporanee si mescolano e armonizzano in una produzione attenta e accurata.

La qualità

Le terre vengono raccolte, purificate e lavorate in maniera completamente artigianale, escludendo ogni presenza di elementi dannosi e nocivi alla salute anche nella fase dell’invetriatura, operata con prodotti a base di silicati di sodio e calcio, privi di piombo, cadmio e altri metalli pesanti.
Dalla terra al fuoco le pentole Bionatural vengono cotte a 1100°C, con un ciclo completo di riscaldamento e raffreddamento della durata di due giorni, originando garanzia di qualità e resistenza agli shock termici.

L’utilizzo

Le pentole Bionatural sono il complemento ideale di uno stile di vita più naturale.
Ideali nella cucina naturale e biologica come in quella più tradizionale e regionale mantengono i sapori e rispettano le proprietà degli alimenti; si usano senza spargifiamma e non producono fumo."


Rispetto per l'uomo per l'ambiente per i cibi ....insomma pentole in linea con il mio ideale.
Mi serviva in quel momento un sostituto per realizzare le piadine e nel mio caso mi sono orientata sulla piastra (vedi foto in alto) .
Queste pentole e piastre sono realizzate in argilla , non contengono piombo e sono realizzate una per una a mano artigianalmente in Spagna .

Dopo l'acquisto ti arriva una mail :
Ciao
ho ricevuto il tuo ordine, ti ringrazio e mi complimenti per l'acquisto
Entro pochi giorni inoltrerò la spedizione e ti scriverò per avvisarti.
Approfitto dell'occasione per anticiparti un pò di informazioni che riguardano le pentole Bionatural, ma prima voglio chiederti un
favore:
 ti va di raccontarmi come hai conosciuto Pentole Bionatural?


TRATTAMENTO INIZIALE
Prima di usare una pentola Bionatural per la prima volta devi fare questa semplice, ma importantissima procedura di preparazione:
  • Immergi per 24 ore (più o meno) la pentola in un contenitore pieno d'acqua. La pentola deve essere tutta coperta dall'acqua.
  • Toglila dall'acqua e lasciala ad asciugare all'aria nello scolapasta o sul tavolo per alcune ore (più o meno 6)
  • Mettila sul fuoco vuota a fiamma media per 15 minuti
  • Spegni e lascia raffreddare
  • Trattamento finito
Qualcuno dice di strofinare la superficie interna della pentola con l'aglio, secondo la mia esperienza non serve, ma se vuoi farlo male non fa.
INDICAZIONI PER UN USO CORRETTO 
Le pentole Bionatural sono molto resistenti agli shock termici difatti puoi aggiungere liquidi freddi in cottura o metterladirettamente sul fuoco anche se appena uscita dal frigo.

Perchè le pentole Bionatural rendano al meglio e non subiscano danni con l'uso devi ricordarti queste regolette:

DON'T WORRY, BE HAPPY!
Si: cucina allegramente e fai le tue prove con serenità;  non lasciarti suggestionare dall'aria da "tipo difficile" della tua nuovapentola Bionatural!
L'argilla, lo vedrai, funziona un pò diversamente dal metallo sopratutto perchè ha bisogno di più tempo per scaldarsi e per cederlo a ciò che stai cucinando, ma non preoccuparti, imparerai subito ad usarla.
E se un piatto non ti viene la prima volta, riprova: la successiva saprai qualcosa in più di quello che sapevi prima della cottura nella terra e vedrai che andrà meglio.
E anche tu potrai dire con soddisfazione: la cottura nella pentola di argilla rende i cibi più buoni. 

PENTOLONI
Prima di chiudere voglio invitarti a visitare 
Pentoloni, il nostro blog, nel quale oltre alle ricette puoi leggere articoli sull'uso delle nostre pentole e non solo.
Questo è il link al primo articolo, alla fine di ogni articolo trovi il link per il successivo >>Dalla terra al fuoco


ciao
buona giornata
Gianbattista Belotti gbb


Procedo con i primi passi , la metto in ammollo 24 ore ......vedi tante bollicine uscire ...i bambini erano incantati , come la mamma del resto ....
Poi la lascio raffreddare la posiziono sul fuoco 15 minuti facendo attenzione  (come dice il foglio allegato alla pentola ) che la piastra non esca dai bordi del gas ...perchè altrimenti si rovina la cucina , io sono stata attenta ma non  abbastanza hihihih ----- lascio raffreddare , dopo qualche giorno 
Procedo poi con gli esperimenti :

Metto sul fuoco a fiamma viva la mia piastra in terra e per sicurezza metto un poco di olio e lo distribuisco 


 nel frattempo però avevo fatto questa ricetta http://natural-mente-stefy.blogspot.it/2015/01/pane-senza-lievitazione-veloce.html .
Passati i 15 minuti e la mia piastra era bella calda ho abbassato la fiamma e ho iniziato la cottura , questo è il risultato, Ottimo direi con un solo filo di olio e solo iniziale, inoltre l'alimento non avrà assorbito i materiali mal sani di altri tipi di cotture . Quindi trovo decisamente più sereno questo tipo di cottura.




Ho fatto anche una ricetta tutta gluten free e vegan .

Ingredienti:
- gr 50 farina di grano saraceno
- gr 50 farina di ceci
- gr 100 farina di riso 
- 3 cucchiai di olio
- gomasio a piacere 
acqua quanto basta per ottenere un impasto non liquido ma nemmeno troppo denso 




Mi auguro si riesca a capire .....anche se da due foto non è esattamente stupendo ...

Ho proceduto poi già a piastra caldissima a cuocere le pseudopiadine vegan e gluten free , Ho porzionato grazie ad mestolo 


qui si vede che iniziano a cuocere e asciugare 

quando sono tutto uniformi di colore girarle e cuocerle anche dall'altro lato .....


Per altri consigli e ricette :



Etichette: ,