E FINALMENTE...SI SAPONIFICA......LA MIA RICETTA!

Caspiterina erano mesi che non riuscivo a ritagliarmi del tempo per il mio sapone ora ero arrivata agli sgoccioli ,o lo acquistavo oppure melo facevo ,ovvio per me non pormi nemmeno il problema cosi --un'ora  alla settimana vorrei tenermelo per questa operazione troppo entusiasmante ogni volta con erbe diverse ..stavolta l'ho fatto con fiori di camomilla ,poi con piante miste officinali e fiori di lavanda...adesso è in stagionatura ,lo metto in cassette di plastica di recupero che ben lavate mi servono per le verdurine dell'orto poi per il sapone poi per riporre altre cose ....insomma supersfruttate!

Qui di seguito metterò la mia ricetta che da circa un anno e mezzo faccio ,è criticabile sicuramente dalle più esperte , sicuramente accetto consigli moderati educati e pacati in merito , quello che sottolineo che la mia esperienza in merito è fatta di pratica e poco teorica quindi significa che ..la utilizzo da un anno e mezzo e mici sono sempre trovata più che bene però certo si può sempre migliorare eccome.....

INGREDIENTI:

- 1000 gr olio di oliva ( oppure 700 gr olio di oliva 300 gr olio si semi vegetali a vostra scelta)
-126 gr di soda caustica
-300 gr acqua io utilizzo quella del rubinetto (oppure 300 gr di tisana al sapore che volete il vostro sapone!)

guanti nelle mani(quelli per lavare i piatti)

Fate molta ma molta ma proprio molta attenzione all'utilizzo della soda caustica vi potreste fare seriamente male, arriva a temperature davvero alte! Prima di tutto fate il sapone quando sarete certe che per un pò di tempo sarete in casa da soli persone tra le scatole sono pericolose per voi e per se stessi (marito compreso)esperienza!! Poi pesate perfettamente tutti gli ingredienti acqua e olio compreso ,vi accorgerete che un litro di olio non è un chilo di olio! In una pentola (io utilizzo quelle in acciaio inox cosi poi dopo 5 6 lavaggi accurati le posso riutilizzare per farci ciò che voglio oppure meglio ancora tenete due tegami solo per il sapone ,il resto dell'apparecchiatura e adibita al solo scopo di fare il sapone! In una pentola mettere acqua e poi versarci dentro la soda caustica piano piano (mai il contrario MAI cioè acqua nella soda MAI) attenzione la temperatura in brevissimo tempo si alzerà!mescolare piano piano affinchè la soda si sciolga poi mettete in un angolo a fare raffreddare fino alla temperatura di 45° (circa 15 minuti) ,nel frattempo scaldate i grassi fino a 45°,la temperatura la misurerete con un termometro per alimenti , quando i due liquidi nei due tegami diversi avranno raggiunto i 45° versate l'acqua con la soda sciolta nei grassi ,togliete dal fuoco e con un minipimmer quello ad immersione frullate bene ,attenzione a tenere l'attrezzo in fondo alla pentola e non in superficie perchè rischierebbe di fare schizzi e vi scotterete ,il sapone cosi è caustico quindi pericoloso ,molto pericoloso! fate girare bene fin quando noterete che in superficie si formerà il cosiddetto fase di nastro cioè tipo delle grinze ,tipo della pellicina ...io a questo punto per sicurezza faccio girare ancora per qualche secondo poi aggiungo eventuali olii essenziali oppure fiori di piante officinali ...insomma personalizzatelo a piacere ...poi versate il tutto in stampini di silicone se li avete ,farete meglio a toglierli ,oppure come spesso faccio io in contenitori trovati in casa ...dello yogurt contenitori della frutta della ricotta....accertatevi solo che siano di plastica ...attenzione alle forme un pò particolari perchè poi sarà difficile l'estrazione...Mettete in luogo fresco al riparo da eventuali animali e bimbi ,dopo 2 -3 giorni togliete dagli stampini e mettete su una grata oppure come faccio io (che sono molto spartana e pratica)in cassettine di plastica a fare stagionare per minimo 4 settimane meglio se di più ,in questo periodo selo maneggiate utilizzate sempre i guanti mai a mani nude perché è ancora pericoloso. Trascorso questo periodo sarà ottimo per le vostre docce ! Oppure confezionato sarà un ottimo regalo , molto appezzato e sicuramente non omologato!

Etichette: