"serbo un pensiero chiaro nella MIA Mente scritto di tutto punto e lo ripeto: quello che ho fatto è stata opera del mio amore al servizio dell'umanità , non voglio arrecare danno, e se tu, anima, ti senti offesa dal mio operato, lo considero uno stadio del tuo cammino, non me la prendo con te ma non sto neanche a intavolare un dibattito per convincerti, ti saluto con un silenzioso e deciso sorriso"

VEGANO MA NON STRANO ovvero come smentire falsi miti ....vegano NON è caro , vegano NON è difficile


USCITO OGGI IN TUTTE LE LIBRERIE ANCHE ONLINE

Questo mio ultimo libro vorrebbe essere un aiuto concreto e pratico sull'avvicinarsi al mondo vegano togliendo i soliti miti che vegano è strano, costoso e difficile.
Ho pensato questo libro mesi fà dopo tante e tante e ancora tante richieste che mi pervenivano da voi che ringraziandovi mi continuate a seguire ( sappiate che non  considero nulla scontato nemmeno il fatto che stiate leggendo queste righe). 
Come faccio a cambiare alimentazione....?
Come faccio con i miei bambini?
Come sostituisco gli alimenti di origine animale ?
Come cucino ora i dolci senza burro e uova ?
Saranno poi buone le pietanze?
Ma alla fine costa tutto caro come posso risparmiare?
Mi sembra cosi tutto complicato ma tu come hai fatto?
Davvero stai bene con questa alimentazione? Ed i tuoi bambini?

E la lista potrebbe continuare per ore ....

Alla fine mi sono decisa  a fare una guida pratica, senza nessuna pretesa , solo come unico scopo di potere aiutare e prendervi per mano se lo vorrete e portarvi in questo mondo senza traumi e senza aprire un mutuo per fare la "nuova" spesa . Ovviamente il punto di vista che troverete nel libro è il mio , che NON sono medico, Non sono nulla di  nulla , ho però affrontato questi temi vivendoli nel quotidiano , e imparando anche io sbagliando , anche tanto!

PERCHE' ACQUISTARE QUESTE LIBRO:


Vi lascio qui di seguito alcune informazioni in merito ai capitoli , scritti tratti dal libro e il link di dove se vorrete potrete acquistarlo :




Per tutti i vegani e i vegetariani, un libretto agile e ricco di consigli, ideale per i «principianti» o per chi comunque sente che c’è qualcosa da cambiare.
Un numero crescente di persone si sta avvicinando allo stile di vita vegano, ma le domande sono tante.
Forse anche a te piacerebbe avvicinarti all'alimentazione vegana (anche non eliminando del tutto le proteine animali), ma temi che essa richieda grandi sacrifici, sia eccessivamente complicata, restrittiva, costosa e poco sfiziosa. In questo caso Stefania Rossini, la blogger e mamma sprint più amata del web, ti farà cambiare idea. 
  • Cosa mangiare per variare la dieta?
  • Dove prendo le proteine?
  • Cosa devo fare con mio figlio?
Stefania Rossini risponde senza la pretesa di avere la verità in tasca ma con umiltà e spirito di condivisione. Forte dell’esperienza di chi, vegana da diciassette anni, si è già posta tutti questi problemi e ha individuato delle soluzioni.
Rinunciare alla carne e ai derivati animali non vuole dire privarsi di ciò che serve al nostro organismo, e neppure rinunciare a tanti piccoli piaceri della vita di ogni giorno. Spesso la scelta non è facile, ma con la guida esperta di chi negli anni si è sempre più convinta della bontà della propria decisione è più facile risolvere i piccoli dubbi quotidiani.
E poi nel libro troverai tante ricette, spunti, idee e racconti per stare meglio e vivere con gioia.
Le ricette veg che presenta in questa guida sono non solo semplici, equilibrate ed economiche, ma anche buonissime! Seguendo le indicazioni e i consigli di Stefania, passo dopo passo imparerai ad autoprodurre il latte e il burro vegetale, i formaggi e i salumi vegani, i dolci e i gelati e molti altri piatti gustosi, nel rispetto della tua salute e di quella di tutti gli esseri viventi ospitati dal nostro pianeta.

Indice

Premessa
Ma gli volevo bene…
Sono solo una mamma
Precisazioni
La mia idea sulle «sostituzioni» vegane
Come preparare i latti vegetali
Come sostituire l’uovo, il burro, la panna e lo yogurt
Come preparare i formaggi vegani
Come preparare i salumi vegani
Legumi sempre pronti da mangiare…
Preparazioni base: pane, pasta fatta in casa e pasta frolla
Le salse vegane
Ricette varie vegane
Dolci vegani
Snack per ufficio e spuntini veloci
Svezzamento vegano
Frullati… genuinità, praticità e bontà in un unico prodotto!
Le ricette dell’Associazione Pianeta Filo Filo
Storie di altri
Bibliografia e siti

Estratto dal Libro

Quando ho deciso di sostituire gli alimenti di origine animale, inizialmente anche io ho avuto dei dubbi.
Anzi, molti dubbi: l’istinto andava da una parte, la ragione da un’altra e quello che diceva la gente da un’altra ancora. Ho trascorso anni a chiedermi quali errori stessi commettendo, anni ad informarmi, a cercare persone che avessero o che almeno conoscessero un percorso simile al mio, ma nulla.
Il vuoto!
Ho capito ben presto che quel che diceva il mio istinto, quello che alla fine avevo ascoltato, mi aveva portato su quella che per me era la strada da percorrere, quella che sentivo giusta per me.
Poi cercando, elaborando, provando, buttando, ho messo a punto i trucchetti necessari per realizzare molte ricette.
I “formaggi” fatti in casa, ad esempio. Una volta capito il meccanismo, una volta imparato il modo di realizzarli, diventeranno ottime basi per mangiare cereali e legumi anche per chi non ama particolarmente questi due ingredienti.
In questo libro ho messo molte ricette per tutti i gusti, anche solo per provare a prepararle come faccio io.
Magari scoprirete che vi piacciono e continuerete a realizzarle con le vostre mani.
Stefania Rossini

Premessa

Sento spesso dire a molte persone che vorrebbero «pro­vare» ma non sanno come iniziare, come sostituire i cibi di origine animale e cosa mettere in tavola.
Bene, con queste pagine vorrei poter dare quelle rispo­ste che non ho trovato io, anni fa, quando ho iniziato il mio cammino verso questo stile di vita: quella del cibo, infatti, è una scelta che riguarda tutta la propria vita, non stretta­mente l'alimentazione.
Vorrei condividere il mio percorso, dare spunti e risolvere in modo semplice, pratico e a bas­so costo i classici problemi quotidiani che si incontrano quando si decide di avvicinarsi al mondo del veganesimo.


CLICCANDO SU QUESTO LINK POTRETE SCARICARE LE PRIME 20 PAGINE GRATIS , INOLTRE POTRETE ANCHE ACQUISTARLO SCONTATO , SE POI FATE SCORRERE LA PAGINA TROVERETE ANCHE ALTRI MIEI LIBRI SCONTATI :

Vegano ma non Strano
Mi auguro possiate trovarlo utile per il vostro percorse di salute e per un rispetto più profondo ...

GRAZIE DAVVERO A TUTTI COLORO CHE LO ACQUISTERANNO E LASCERANNO UNA RECENSIONE . GRAZIE DAVVERO!

CHE LAVORO FAI???? VIVO!!








Rifletto spesso , forse troppo sulla mia vita attuale , non amo i paragoni con il prima , preferisco concentrarmi sul QUI E ORA , per questo ancora di più mi domando ...MA CHE LAVORO FAI STEFY??
Riflessione nata perchè dall'esterno continuo a sentirmi fare questa domanda ed io onestamente non sò ancora oggi cosa rispondere ....
Onestamente la risposta sincera, vera e spontanea è VIVO, ma comprendo benissimo che in una società dove c'è ancora gente che vede la televisione credendo a quello che sente e guarda , dove ci sono ancora persone che si identificano nel loro lavoro e credono che ci sia un unico modo di lavorare , cioè quello di uscire di casa ed essere pagati ad ore sperando in un contratto rinnovato il mese dopo , ecco in una società schiavizzata e condizionata da religione , politica ,abitudini , poca cultura, poco rispetto, ecco questo tipo di società non capirebbe mai la mia risposta.
Troppo presi a incasellare le persone dal loro modo di vestirsi dal tipo di lavoro che svolgono , dal tipo di casa che abitano, da quante volte vanno in ferie all'anno , dalla metà addirittura dei loro viaggi ...

Che dire poi .....nemmeno io sò definire che lavoro faccio,  figuriamoci come potrei spiegarlo a terzi.

La verità è che non ho un lavoro ma lavoro comunque, pure tanto!

Chi può valutare o monetizzare il mio lavoro??
Chi può giudicare il mio operato?
Chi può dirmi quante ore di lavoro svolgo??
Chi può incatenarmi a concetti orma obsoleti per le attività che faccio?
Chi può amare come amo io i gesti di ogni giorno ?
Chi decide se io lavoro oppure no?

NESSUNO , nessuno ha il diritto di fare  ciò?   forse nemmeno io!

Il fatto è che essere liberi ha un prezzo, un prezzo anche alto che molti però hanno paura di vedere, non vedono , non vogliono vedere oppure semplicemente non sono ancora pronti per vedere.
Il prezzo che io stò pagando è il giudizio continuo che porta le persone a pensare che io fondamentalmente faccio LA FANCAZZISTA MANTENUTA , LA CASALINGA ATTEMPATA, LA VIP STRAPAGATA ( ahahhaah questa mi giunge spesso alle orecchie e piango dal ridere ....magari fosse cosi ...peccato che non ho mai preso un fico secco da comparsate tv radiofoniche ecc......però onestamente mi diverte molto sentire quanta fantasia ha l'invidia e l'ignoranza!) oppure LA LAZZARONA CHE NON HA VOGLIA DI FARE NULLA...
E' questo il problema di molte persone libere che hanno scelto di essere felici e prendersi la responsabiltà della propria vita senza delegare ad altri la serenità personale e famigliare.
Di fatto chi fà scelte come la mia lavora , tanto anche .....ore su ore , non le conta nemmeno le ore , però il lavoro e la vita si fondono e nemmeno io comprendo quando stò vivendo oppure lavorando , perche' è un tutt'uno ....IO LAVORO PER VIVERE ,MA NON VIVO PER LAVORARE .
Quando ho ospiti al B&B e sono seduta rilassata a scambiare idee e energia positiva oppure quando sono nell'orto e cucino quelle verdure appena raccolte quello è lavoro oppure vita??
Tutte e due e nessuna delle due .....è un mix di vita e attività della vita.
Non consideriamo lavoro solo in funzione del denaro (è energia pure quella , al giorno d'oggi serve anche quello) ma non mettiamolo come motivazione principale .
Chi lavora tradizionalmente , spesso se non sempre, lavora solo per arrivare alla fine del mese ....giustamente , anche io facevo cosi , non c'è nulla di sbagliato in tutto ciò, se questo ci rende felici , un pò da rivalutare invece se questo meccanismo felici non vi rende !
Quindi da cambiare secondo il mio modesto parere che per altro condivido ( hihihihi) è l'abitudine e la mentalità che il lavoro è tale solo se siamo frustrati , sfruttati, sottopagati, offesi, schiavizzati e derisi ...
l lavoro può essere ben altro , certo non è assolutamente facile cambiare e rivalutare preconcetti adottati da decenni con il solo scopo di renderci schiavi e lasciarci ignoranti per potere comandarci meglio , ma noto molto spesso che  primi sabotatori di noi stessi siamo NO STESSI ..
Quante volte ci siamo detti:

Non sono capace....
Non ci riuscirò mai

E' troppo difficile per me

Ci impiego troppo tempo (certo se non parti mai ne impiegherai sempre di più oppure non partirai mai)

Ho paura 

Non posso ( spesso è non voglio ma nessuno lo ammette a se stesso)

Ormai è troppo tardi 

Non sono sicuro

Smettetela di piangervi addosso ......pensate , valutate pianificate e agite!!!

Nessuna strada è facile ....la vita è una continua prova da superare ....

Il mio lavoro, la mia vita si fondono , non c'è un inizio di una ed una fine dell'altro, sono un tutt'uno e sono nessuno ...sono la luna e sono il sole , sono la terra e sono la pioggia, sono il bianco e sono il nero ....

Chi ha fatto le mie scelte potrà capire alla perfezione le mie parole , chi ha mente aperta capirà , chi è schiavo criticherà....ma ricordate che non è oscurando gli altri che porterete luce a voi ....

Quindi ..che lavoro faccio??

- la mamma 
- la cuoca
- la contadina
- la donna delle pulizie
- la sarta
- la ricamatrice
- la blogger
- l'autrice
- la motivatrice personale
- l'autista dei miei figl quando vanno a scuola
- l'insegnante di spiritualtà ai miei figli ( e non dico religione per scelta)
- l' albergatrice 
-la fannullona quando non ho voglia di fare nulla 

VIVO E LASCIO VIVERE .....mi seguite!!



BUFFET SUL FIENILE, CENA CONDIVISA ......


Il tutto si svolgerà a casa mia IL B&B IL GIRASOLE SARà CHIUSO , per altro il B&b il girasole è casa mia .....quel giorno sarà casa mia e non B&B il girasole ....


Una serata quella del 19 luglio all'insegna dell'Amore, Condivisione, Gratitudine, Collaborazione, e tanta tanta voglia di conoscersi e stare insieme.
Metterò a disposizione il fenile di casa mia per poterci conoscere e stare in tutta serenità .

La solitudine è uno dei problemi maggiori che ho incontrato io stessa e che mi ripetono in continuazione le tante persone che incontro. 
Questa serata vorrebbe avere come scopo quello di sentirsi meno soli , noi che coraggiosamente in molti modi ed in molti ambiti hanno preso il percorso della vita meno battuto.
Si perchè caspiterina siamo in tanti , il problema è che anche se abitiamo vicini non ci conosciamo tra di noi ...

Chissà che possano nascere in tutta spontaneità , amicizie sincere, collaborazioni sane e chissà ......

Ognuno di noi porterà qualcosa da condividere, VEGANO E SANO non necessariamente dovrete CUCINARE , anzi , andranno a meraviglia anche angurie, meloni, birra, vino, succhi di frutta , frutta di stagione, cosi chi vuole partecipare senza impegnarsi in cucina sarà libero di farlo .
L'EVENTO è GRATUITO , NON SI PAGHERà NULLA IN TERMINI MONETARI .

SARA' A NUMERO CHIUSO PER MOTIVI DI SPAZIO ,...ma se sarete in tanti a volere partecipare ne organizzerò molto volentieri un altro .....

Se siete interessati telefonatemi allo 3332336922

SMETTERE DI LAVORARE


Smettere di Lavorare
Cambiare vita – Guadagnare risparmiando – Far fruttare le proprie passioni - Vivere bene con poco – Trasferirsi all’estero
Voto medio su 1 recensioni: Da non perdere
€ 12.9


Libro letto tutto d'un fiato! 
Si sà che nella vita non si ha mai finito di imparare e quindi in quattro giorni mi sono letto questo pratico ma riflessivo libro/manuale.
Francesco racconta la sua esperienza, partita da un caffè...... Ha smesso di lavorare, ma non è un nullafacente anzi si è reinventato con intelligenza creatività manualità e intraprendenza ha creato una sua nuova quotidianità fatta di vita vera e non sopravvive più come molti fanno ancora oggi .
Un taglio ovviamente molto maschile (ovvio, ma non scontato) dove tratta argomento per argomento in modo molto dettagliato e anche in un modo che io fin'ora non ho mai fatto perchè decisamente non riesco proprio a cimentarmi in calcoli e calcoletti . 

Non la faccio molto lunga, posso solo dire che a mio avviso il libro è molto utile se non indispensabile quanto meno ( se non volete proprio smettere di lavorare) per fare riflettere e capire alcune alchimie schiaviste dell'era moderna , inoltre è davvero molto molto pratico , non è di quei libri tutta filosofia e poi lo chiudi ti guardi allo specchio e dici ...e ora ??  
Ecco questo libro è esattamente l'opposto , vi darà praticamente tanti spunti pratici , idee e soluzioni per aiutarvi ad aiutarvi da soli ....
Lo consiglio vivamente a tutti , qualsiasi età professione stiate facendo ora .


Metterò qui di seguito alcune foto del libro, le ho fatte io con il permesso di Francesco, l'autore e copierò e incollerò la presentazione ed i capitoli che macrolibrarsi scrive nel suo sito





Descrizione di Smettere di Lavorare - Libro

La strategia del risparmio per una vita più felice, non più schiava del lavoro
Semplici regole, che l'autore ha messo in pratica per cambiare la propria vita e diventare di nuovo padrone del proprio tempo!
  • Come smettere di acquistare il superfluo
  • Strategie per risparmiare
  • Autoprodursi il necessario
  • Raggiungere l’indipendenza energetica
  • Investire i propri risparmi
  • Vivere delle proprie passioni
  • La riscoperta del baratto
  • Opportunità di vita all’estero
Un manuale concreto e ricco di spunti, frutto dell’esperienza diretta di Francesco Narmenni, che un giorno ha deciso di trasformarsi da impiegato a padrone della propria vita, adottando passo dopo passo tutta una serie di accorgimenti che gli hanno permesso di vivere bene senza il tanto ambito “posto fisso”.
Smettere di lavorare ti insegna come fare per cambiare radicalmente la tua vita e riuscire a liberarti dalla schiavitù del lavoro. Contiene esempi concreti da applicare al quotidiano, conteggi precisi e una tabella di marcia da seguire. È arrivato il momento di dare una scossa alla tua esistenza, di dire addio ai mal di testa da lunedì mattina, al traffico dell’ora di punta, allo stress onnipresente, alle vacanze forzate nella settimana di Ferragosto, ai capi incompetenti che guadagnano alle tue spalle e scaricano su di te le loro responsabilità. Puoi uscire da questo folle meccanismo, tornare a essere libero, sfruttare a pieno il tuo tempo… e vivere senza lavorare.
Il risultato è straordinario: vivere felici con meno di cinquecento euro al mese! Provare per credere.
"Ho lavorato per molti anni come programmatore software con un normale stipendio da 1500 euro al mese, poi, stanco di vivere una vita da schiavo del lavoro, ho deciso di licenziarmi e cercare di realizzare i miei sogni! Non è stata una decisione improvvisa, ma la conclusione di un progetto di cambiamento ben preciso ed organizzato. Dopo esserci riuscito ho scritto questo manuale pratico."Francesco Narmenni

Indice

1. Ogni maledetta mattina
  • Tutto comincia da qui
  • La scoperta della decrescita
  • Il sogno di tutti
2. Siamo tutti schiavi, ma nessuno sembra accorgersene
  • "Lo" strumento di controllo
  • Perché manipolarci?
  • Come la TV limita la nostra libertà
  • Come viviamo
  • In principio era l'ignoranza
  • Poi venne l'insicurezza
3. Vivere con poco significa vivere felici
  • Porsi la più semplice delle domande
  • Vivere lontani dai soldi per essere felici
  • Puntare tutto sul rapporto con gli altri
  • Gestire il proprio tempo in funzione della felicità
  • Il PIL e l'illusione della crescita infinita
  • La trappola messa in atto dalle banche
4. Definire una strategia
5. L'importanza di risparmiare
  • Il risparmio è una condizione mentale
  • Strategia generale di risparmio
  • Risparmiare elettricità
  • Risparmiare gas
  • Risparmiare carburante
  • Risparmiare sulla spesa
  • L'autoproduzione
  • Ottenere cose gratis
  • Le Banche del Tempo
6. Raggiungere l'indipendenza energetica
  • L'impianto fotovoltaico
  • Produzione di acqua calda
  • Riscaldarsi con la legna da ardere
  • L'alternativa alla stufa a legna
7. Crearsi una rendita complementare
  • Sostituire gradualmente lo stipendio
  • Capire cosa fare nella vita
  • Come guadagnare dalle nostre passioni
  • La rendita ideale
  • Quali opportunità di guadagno oggi?
8. Investire i nostri capitali
  • Principi generali di guadagno e truffe
  • I conti deposito
  • Le obbligazioni
  • I fondi comuni d'investimento
  • Investire nel mattone
  • Aste giudiziarie
  • La trappola delle pensioni integrative
9. Smettere di lavorare
  • Cosa accadrebbe se tutti smettessimo di lavorare
  • Un piano per ritirarsi a 40 anni
  • Trasferirsi all'estero
  • Il primo giorno da uomini liberi
  • Il prezzo della libertà
  • La prossima volta che
Nota sull'autore

Estratti dal Libro

Hai mai veramente riflettuto sul fatto che per tutta la vita ti alzerai stanco, guiderai in mezzo al traffico in uno stato di nervosismo perenne, lavorerai finché ci sarà luce e poi tornerai a casa più stanco di prima a sprecare le poche ore del giorno piantato davanti alla televisione?
Hai mai veramente pensato che finisci inevitabilmente per passare il tuo tempo libero chiuso in un centro commerciale, spendendo i soldi che hai duramente guadagnato a comprare cose inutili, che ti servono per far colpo sugli altri, senza renderti conto che gli altri non ti amano di più se hai un nuovo cellulare o una macchina di lusso?
Ti sei mai chiesto se ha veramente senso spendere gran parte di quello che hai guadagnato, obbligato ad andare in vacanza a ferragosto, stritolato tra migliaia di persone, pagando tutto il triplo del normale?
Ti sei infine reso conto che quando il sistema ti lascerà libero, ridandoti un centesimo di quello che tu hai dato a lui, sarai vecchio e stanco, e avrai sprecato la vita a produrre e consumare, produrre e consumare, ogni giorno, ogni mese, ogni anno, in una folle corsa che non porta da nessuna parte?
Io, un giorno, un pensierino su questi temi l'ho fatto ed è per questo che ho scelto di smettere di lavorare...
- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - 
L'aperitivo post-lavorativo è ormai diventato un rituale consolidato un po' ovunque: stressate dalla lunga giornata trascorsa a produrre, le persone dedicano parte del loro tempo ai rapporti con colleghi e amici.
Ed è qui che, esaltati e intontiti dai fumi dell'alcol, spesso assistiamo a tristi proclami di progetti che non troveranno mai una realizzazione: "Basta, mollo tutto e vado a vivere su un'isola deserta", "Ho un amico che ha aperto un baretto in Messico e fa la bella vita", "Mi prendo un anno sabbatico e faccio il giro del mondo".
L'ora dell'aperitivo è un momento sociale molto particolare: si pone tra i doveri lavorativi appena trascorsi e quelli familiari che ci attendono. Per questo motivo, nel lasso di tempo che trascorriamo al bar, siamo particolarmente rilassati e positivi, e ci liberiamo temporaneamente dei problemi della vita quotidiana; siamo cioè più propensi a dare sfogo a quelle fantasie che spesso reprimiamo.
Purtroppo, tutti noi scambiamo spesso i sogni per reali intenzioni e i progetti che fioriscono tra uno spritz e l'altro evaporano presto, senza lasciare traccia.
Al mattino torniamo tutti a lavorare, rassegnati all'impossibilità di realizzare progetti così ambiziosi e visionari.
Se scappare via da questa società e vivere più lentamente e in modo meno stressato è il sogno di tutti, per quale motivo quasi nessuno si attiva concretamente per migliorare le proprie condizioni di vita e trovare la felicità che sta cercando? Perché siamo tutti rassegnati a un futuro fatto solo di lavoro e soldi spesi in cose inutili?
Nei prossimi due capitoli, prima di iniziare a delineare la strategia giusta per smettere di lavorare, analizzeremo i motivi per cui oggi siamo tutti convinti che lavorare, produrre e consumare sia il modo "normale" e "giusto" di vivere, e come questa condizione ci impedisca di essere felici.

Contestualmente capiremo quale dovrebbe essere l'approccio mentale da adottare per affrontare un cambiamento tanto radicale.


Con questo spero di avervi incuriosito se vi interessa lo trovate qui , se arrivate a 29,90 non pagate le spese di spedizione :


Smettere di Lavorare
Cambiare vita – Guadagnare risparmiando – Far fruttare le proprie passioni - Vivere bene con poco – Trasferirsi all’estero
Voto medio su 1 recensioni: Da non perdere
€ 12.9
FATEMI SAPERE SE VI è PIACIUTO  , potrete poi seguire Francesco nel suo blog super professionale :

SHABBY CHIC, RECUPERO, RIUSO, RISPARMIO, TEMPO, DENARO........

Venti anni di cucina e non sentirli....
Quattro traslochi e sentirsi ancora giovane ....

Cosi con semplicità e tante ore di lavoro abbiamo trasformato (i bambini ed io) la nostra cucina in legno .
Dopo settimane di riflessione....
- ero stanca di vederla cosi , 20 anni sono tanti ed una come me che si stanca molto facilmente , 20 anni iniziavano a pesare , avevo voglia di un cambiamento 
- i  mobili trattati con vernici tradizionali in casa vorrei eliminarli o ridurli , cosa che piano piano stò già facendo 
-il colore marrone del legno mi metteva tristezza e sentivo un senso di pesantezza non indifferente ogni volta che entravo in cucina , sebbene comunque fosse ed è il mio regno, sentivo che qualcosa doveva cambiare e sapevo alla perfezione cos'era quel qualcosa ...

QUINDI??? 

- i soldi per cambiare la cucina ora come ora dopo avere investito anima e corpo nel B&B non c'erano e cene saranno per un lungo periodo 
- la cucina per quanto datata e anche se ha le sue magagne è ancora ottima , un ottimo legno e un'ottima grandezza 
-rifare un mezzo trasloco non ne avevo voglia , e sopratutto ora come ora non avevo voglia di riavere in casa persone per lavori vari , e non avevo voglia di prendere appuntamenti per aspettare tecnici ecc,...perdere tempo tra negozi e misure (prima o poi mi rassegnerò perchè forno e frigo sono rotti) 

LA CONCLUSIONE 
é stata .....con i materiali che avevamo in casa senza acquistare nulla , 0 di 0 , nulla di nulla ....
Carta vetrata alla mano e olio di gomito abbiamo iniziato a smontare anta dopo anta e scartavetrare le ante a pulirle e poi a fare pennellate un pò come arrivavano ..a mò di vero artista .....
Il prodotto che ho utilizzato è la tempera da muro avanzata dalla tinteggiatura del B&B 
questa   
Pittura Murale Naturale Bianco Antico n. 320
Disponibile in formato da 5 lt e 10 lt.
Voto medio su 1 recensioni: Da non perdere
€ 82.35
Lo trovi su Macrolibrarsi.it


I pomelli li avevo avuti in regalo tempo fà da un'amica ..
Un prodotto se leggete all'interno del link che vi ho messo qui sopra davvero ottimo e sopratutto non tossico come le famose vernici all'acqua che non sono bio ...anzi ....

Ovviamente non essendo vernice per legno non ha avuto l'effetto aggrappante ma è proprio un legno "sporcato" , non è per nulla la stessa cosa della vernice normale che si utilizzerebbe in questi casi , però ho voluto provare , in realtà non ho nessuna esperienza in merito a questo tipo di lavoro e fino a ieri non ero in grado di smontare un'anta della cucina , quindi il tutto è stato fatto , come il 99% delle cose che faccio con passione a more creatività onestà d'animo , ma senza capirci  nulla ..se non una grande gioia quando abbiamo visto la prima anta pitturata ..

ECCO UNA PARTE DELLA CUCINA PRIMA DEL TUTTO , ho pensato in  un secondo momento di fare una fotografia del prima , troppa era la passione per fare questo lavoro



ED ECCO DOPO 
avere smontato le ante , averle grattate manualmente con carta vetrata grana grande , lavate con acqua e pitturate 







Ora la casa è più viva, più luminosa , più nuova e anche i bimbi sono molto felici di questa cosa ..un pò meno il marito che la mattina è partito con la sua cucina e la sera è tornato con una casa che non conosceva ....
Ma si abituerà presto !

ZUCCHINE TANTE RICETTE ! semplici veloci, economiche


ZUCCHINE , tempo d zucchine nell'orto e di offerte al supermercato...

APPROFITTIAMONE ...
Qui di seguito posterò qualche ricetta che sono state e che sono tutt'ora molto utili per variare in cucina e risparmiare in salute ....


SPAGHETTI


RAVIOLI




AL FORNO





CREMA
POLPETTE





FRITTATA




DOLCI




IL POTERE DI ADESSO


Come Mettere in Pratica il Potere di Adesso
Gli insegnamenti, le meditazioni e gli esercizi di "Il potere di adesso"
Voto medio su 3 recensioni: Da non perdere
€ 14.5


NON PRIMA 
NON DOPO 
ORA !

Spezza l'illusione del tempo ..... Tempo e mente sono inseparabili. Se elimini il tempo dalla mente, queste si ferma, a meno che tu non decida di usarla.
Identificarsi con la mente significa essere intrappolati nel tempo ed essere spinti a vivere quasi esclusivamente attraverso i ricordi e le anticipazioni. Ciò crea una continua preoccupazione per il passato o per il futuro e una mancanza di disponibilità a onorare e a riconoscere il presente, a permettere che sia . La compulsione sorge perchè il passato ti dà un'identità e il futuro racchiude la promessa della salvezza , della realizzazione sotto qualsiasi forma . Ma sono solo illusioni. .......................

CHIEDITI : c'è gioia, piacere e leggerezza il quello che faccio? Se non è cosi , allora il tempo sta oscurando il presente, e la vita viene percepita come un peso o una lotta. 
Se non c'è gioia, piacere o leggerezza in quello che fai, non significa necessariamente che tu debba cambiare attività. potrebbe bastare modificare il modo in cui la fai. COME è sempre più importante di COSA. Prova a  prestare più attenzione al fare che non al risultato che vuoi ottenere . Dedica la tua totale attenzione a ciò che offre il presente. Devi accettare completamente quel che c'è, perchè non puoi prestare la tua attenzione a qualcosa e allo stesso tempo opporgli resistenza. .....................................

Prova a verificare dove si trova la tua attenzione in questo momento. Stai leggendo queste parole sul libro. Questo è il fulcro della tua attenzione. Sei anche marginalmente consapevole dell'ambiente circostante, delle altre persone e cosi via. Inoltre , può esserci dell'attività mentale riguardo a ciò che stai sentendo o leggendo, qualche riflessione............................

Fai caso ad eventuali segnali di infelicità dentro di te, sotto qualsiasi forma: potrebbe essere il corpo di dolore che si risveglia. Può assumere l'aspetto dell'irritazione, dell'impazienza, della malinconia , del desiderio di offendere , della rabbia, dell'ira, della depressione, della necessità di fare una scelta in una relazione personale e cosi via . Cerca di coglierlo nell'istante in cui si risveglia dall'inattività...........

Questi sono parti copiate dal libro ....a mio avviso molto illuminante e un tassello importante nel percorso di crescita interiore che ho intrapreso e che ho intrapreso ...
Consiglio a chiunque di leggere queste righe e approfondire l'argomento , permette di riflettere su aspetti quotidiani che spesso non ci insegnano e la società cerca in ogni modo d nascondere ...
Capirci dal dentro ci permette di non essere schiavi di noi stessi e di essere molto più liberi ...


FORNO IN TERRA CRUDA ......anime ed energie che si materializzano!

il corso inizia un poco di teoria prima della grande produzione



impastiamo con le mani



impastiamo con i piedi




facciamo mattoni proprio come un tempo



la paglia ....




 stiamo finendo

facciamo anche i mattoni


FINITO GABRIELE METTE "LA FIRMA"

altra firma

vanessa 


GRAZIE GRAZIE  GRAZIE a tutte le persone che hanno permesso che tutto questo si realizzasse!Prima di tutto un GRAZIE ENORME a Gabriele che con umiltà , sapienza , saggezza e passione e non per ultimo tanto lavoro è arrivato fin qui ....GRAZIE a sua figlio Martino che mi fà sperare che le nuove generazioni non sono proprio tutte perse e GRAZIE  a Francesco ....Tutte persone davvero meravigliose che si sono prestate e hanno donato il loro tempo per questa giornata .
SENZA  di loro tutto non sarebbe esistito.
Grazie a Mio marito che mi asseconda nella mia pazzia ....
Grazie a tutte le persone che sono giunte qui e hanno realizzato questo forno in terra cruda ....
Fino a pochi giorni fà non sapevo nulla di impasti, non avevo manco quasi capito come facevano i mattini qualche decennio fà , o meglio non avevo mai visto farli e come spesso accade non avevo fatto molte associazioni che solo facendo e vedendo poi elabori e comprendi....
Abbiamo raccolto terra del mio orto per fare il forno, e per realizzare i mattoni ...
E poi alla fine (vedi ultime foto) chi ha voluto ha lasciato la sua"traccia" sul forno cosi da potere ricordare questa bellissima giornata e potere anche "firmare" questo forno .
Tantissima energia positiva, tanto amore e tanta tanta condivisione.
Ora il forno riposerà e si asciugherà per un mese circa e poi la prima accensione...
GRAZIE !
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...