ELENCO DEI CORSI CHE FAREMO QUI AL GIRASOLE : 8 FEBBRAIO CORSO GLUTEN FREE,pane, pasta fresca, sofficini 15 FEBBRAIO corso di panificazione con pasta madre. 1 MARZO CORSO SUI FERMENTATI THAILANDESI

PASTA,PANE, SOFFICINI GLUTEN FREE E SENZA DERIVATI ANIMALI????

In questo link trovate molte informazioni in merito al mal di glutine : http://www.energytraining.it/le-6-sconvolgenti-verit-sul-glutine-parte-seconda/

Laboratorio pratico per chi vuole ridurre o eliminare il glutine dalla propria alimentazione .

Vedremo come fare , PANE CON PASTA MADRE , SOFFICINI , E PASTA FATTA IN CASA .
Come utilizzare le farine gluten free
Come conservare questi alimenti

I prodotti realizzati in casa mia possono essere contaminati con glutine perchè utilizziamo ripiani e utensili famigliari non dedicati al gluten free.
MANGEREMO QUELLO CHE FAREMO

NUMERO PARTECIPANTI massimo 10 
DOVE Pontevico (brescia)
ORE 15
Giorno 8 febbraio
per iscriversi : stefaniarossinis@libero.it 
POST

SENZA GLUTINE, SENZA LATTOSIO, SENZA UOVA, LE BISTECCHE DI PISELLI FACILI!

Facili , veloci , congelabili !

Per una mamma che lavora , fuori o dentro casa , oppure per chi non ama particolarmente cucinare ma è consapevole dell'importanza dell'alimentazione e di tutto l'indotto , queste "bistecche" sono l'ideale .

FACILI
VELOCI
INGREDIENTI TROVABILI IN QUALSIASI SUPERMERCATO O NEGOZIO BIO
CONGELABILI
BUONE
SENZA GLUTINE
SENZA LATTOSIO
SENZA UOVA
SENZA DERIVATI ANIMALI
STUZZICANTI PER I BIMBI

Ingredienti :

. 250 gr di piselli secchi
. 130 gr di olive denocciolate sgocciolate
. 2 patate medie lessate o cotte al vapore
. fecola  quanto basta
. acqua quanto basta
. sale
. aromi a piacere
. un cucchiaio di olio extravergine

Procedimento

Frullate a secco , cioè senza aggiungere nient'altro i piselli secchi ,li potete trovare al supermercato oppure poi metto una foto sotto per meglio capire.
Mettere la farina di piselli in un recipiente , nello stesso frullatore frullare le olive con 3 cucchiai di acqua , aggiungere poi alla farina di piselli, salare , aggiungere aromi a piacere, le patate frullate anch'esse con 3 cucchiai di acqua , amalgamare il tutto , se necessario aggiungere della fecola di patate per amalgamare l'impasto .
In una ciotola a parte versare della farina di mais fine (quella per polenta) , con l'aiuto di un cucchiaio , versare nella farina di mais un poco di impasto , lavorarlo non molto e fare la forma di una bistecchina .
Scaldare un poco di olio in padella e cuocere ....
Piselli
Voto medio su 8 recensioni: Buono
€ 1.99

CORSO PER UTILIZZARE LA PASTA MADRE 15 febbraio

In regalo per ogni partecipante un pezzetto di pasta madre . 

La pasta madre ci permette di avere prodotti più sani , ad alta digeribilità ed una maggiore conservabilità.
Impareremo come trattarla , scopriremo che è più facile di quanto si pensi .
Sentiremo il profumo del pane che cuoce ....e ...molto molto altro.

15 febbraio 2015

POSTI LIMITATI 10 persone 
DURATA 2 ore e mezza circa
PORTARE foglio e biro per scrivere appunti e ricette
DOVE . Pontevico (brescia) nella cucina del mio futuro BeB IL GIRASOLE
COME ISCRIVERSI.. e altre informazioni .... mandatemi un messaggio privato oppure una mail stefaniarossinis@libero.it SOLO IN QUESTO MODO SARETE ISCRITTI.


I FERMENTATI cromature e Amore allo stato puro




Se è la prima volta che senti parlare dei fermentati leggi qui : http://natural-mente-stefy.blogspot.it/2015/01/fermentati-thailandesi-come-farli-come.html
Se invece li hai già sentiti nominare o meglio ancora li stai già preparando ......Beh metto questa foto con orgoglio , sono fermentati di quasi un anno , di diverse erbe , semi  e frutta e verdura , tutte non trattate , canapa sativa a parte sono tutti prodotti del mio orto .
Tutti i fermentati hanno proprietà immunostimolanti e ripristinano la flora batterica , inoltre poi amplificano le proprietà del prodotto che abbiamo fermentato ....

In questo caso ...

CANAPA
Sì, perchè semi di canapa sono un superfood! Contengono:
  • grandi quantità di proteine nobili (ossia raccolgono tutti gli amminoacidi essenziali al corretto funzionamento del corpo umano),
  • numerose vitamine, tra cui A, E, B1, B2, PP, C..;
  • sali minerali come ferro, calcio, magnesio, potassio, fosforo.
La maggior parte dei grassi è costituito da omega3 ed omega6 e sono presenti anche lalecitina, che aiuta il metabolismo dei grassi e numerosi fitonutrienti.
I semi di canapa hanno incredibili proprietà terapeutiche:



RABARBARO

Il 93% circa del rabarbaro è composto da acqua, fibre alimentari nella percentuale di 1,7%, zuccheri, proteine e carboidrati; nel rabarbaro troviamo anche una discreta presenza di minerali, tra cui il calcio, potassio, magnesio, ferro, fosforo, manganese e selenio quelli degni di nota. Vastissima la gamma di vitamine: quasi tutte quelle appartenenti al gruppo A e B, presenti la vitamina C, D, K e J. Il rabarbaro contiene inoltre acido gallicotannico e cinnamico. tratto da  http://www.mr-loto.it/rabarbaro.html
principi attivi principali contenuti nel rizoma sono composti antrachinonici e antranolici liberi e soprattutto in forma di derivati glucosidici, fra i quali il più importante è la reina. Fra i principi attivi secondari vanno citati i tannini.
Il rizoma del rabarbaro è un regolatore delle funzioni digestive. A dosi basse stimola la secrezione gastrica e la secrezione biliare, pertanto ha proprietà aperitivedigestivedepurative del fegato. È inoltre un blando lassativo. A dosi più alte è un efficace lassativo. A dosi eccessive ha invece effetti purgativi negativi, altrimenti è consigliato come lassativo in quanto influenza la motilità del colon irritando le pareti intestinali. Studi clinici imputano al rabarbaro anche una funzione antisetticanei confronti delle infezioni intestinali e, in virtù del contenuto in tannini, di decongestionante nelle irritazioni della mucosaintestinale.
La presenza dei tannini come principio attivo secondario fa sì che il rabarbaro possa essere utilizzato anche come astringente della pelle e delle mucose della cavità orale e nasale e come antibatterico.


RADICI DI CARDO
Il cardo mariano è noto per avere una valida azione protettiva sulfegato, legata alla silimarina. La sua assunzione è indicata per ladisintossicazione dovuta a epatite, cirrosi, alcolismo, droghe, e tossine ambientali, che entrano nel corpo tramite il cibo, l'acqua, l'aria e la pelle. É il rimedio salvavita contro l’avvelenamento da funghi velenosi, come l’Amanita phalloides. Rigenera i tessuti del fegato, stimolando la produzione di nuove cellule, ringiovanendolo e proteggendolo dai danni futuri.
Per la sua proprietà tonica e decongestionante, migliora la funzionalità epatica, ed è coadiuvante contro problemi, legati alla fatica, la depressione e ad allergie alimentari. Ha inoltre proprietà galattogene: stimola cioè la produzione di latte materno nelle puerpere, perché contiene una gran quantità di complessi di bioflavonoidi (fitoestrogeni) chiamati flavonolignani. Questi fitoestrogeni regolano la produzione ormonale femminile, il cui equilibrio è fondamentale per il benessere generale della donna. tratto da http://www.cure-naturali.it/cardo-mariano/2127


TARASSACO
Tarassaco in Erboristeria: proprietà del Tarassaco
L'uso del tarassaco come depurativo risale alla medicina popolare, dove viene impiegato principalmente nelle cure di primavera per eliminare le sostanze tossiche accumulate. L'azione coleretica è dovuta principalmente agli alcoli triterpenici sinergizzati dai lattoni sesquiterpenici: questi, oltre ad aumentare la secrezione biliare, stimolano i processi di coniugazione delle sostanze tossiche, facilitando così l'eliminazione dei metaboliti dannosi per l'organismo e prevenendo la formazione dei calcoli biliari. L'attività diuretica del tarassaco, invece, è da attribuire alla presenza dei flavonoidi, dei lattoni sesquiterpenici e dei sali di potassio. Indicazioni cliniche: atonie gastriche, dispepsie, microcalcolosi biliari, stitichezza.

Controindicazioni

Evitare l'assunzione di tarassaco in caso di gastriteulcera peptica od ipersensibilità accertata verso uno o più componenti.

Tarassaco: interazioni farmacologiche

  • sommazioni di effetti con FANS, amari, diuretici ed ipoglicemizzanti;
  • litio: la tossicità del litio può aumentare per deplezione sodica dovuta all'effetto diuretico del tarassaco.

Potrebbe interessarti:http://www.my-personaltrainer.it/erboristeria/tarassaco.html



ZUCCA
Zucca: proprietà ed impieghi della Zucca
In fitoterapia, la droga “zucca” è riferita soprattutto ai semi, contenenti cucurbitina, tocoferoli, tocotrienoli, steroidi (1%), proteine, pectine ed olio grasso. Inoltre, nei semi di zucca si annovera anche una modesta quantità di minerali, quali selenioramezinco e manganese.
I semi non sono tossici, dal momento che sono assenti i principali steroidi amari caratteristici delle Curcubitacee (curcubitacine): pertanto, il consumo di semi non dà effetti collaterali (fatta eccezione per i soggetti sensibili ad una o più sostanze che caratterizzano il fitocomplesso).
Il marker della droga è rappresentato dalla cucurbitina (differente da curcubitacina): si tratta di un amminoacido pirrolozidinico al quale sono ascritte le note proprietà antielmintiche, efficace dunque contro i vermi in generale e la tenia in particolare.
Inoltre, l'estratto di semi di zucca sembra essere particolarmente attivo anche contro cestodi ed ascaridi: da considerare, comunque, che la cucurbitina non uccide i parassiti, ma li immobilizza semplicemente; per questa ragione, è bene somministrare lassativi dopo l'assunzione di estratti di semi di zucca a tale scopo. La quantità di questa molecola amminoacidica è variabile in base alla specie di zucca considerata: nella C. maxima, la quantità di cucurbitina è stimata intorno all'1,9%, mentre nella specie C. pepo varia tra 0,2 e 0,7%.
L'olio ricavato dai semi si zucca è ricco di acido oleico e linoleico: questi acidi grassi espletano la loro attività terapeutica in sinergia con carotenoidi e protoclorofille, come rimedio naturale per l'iperlipoproteinemia. L'impiego terapico dell'olio di semi di zucca è consigliato anche nella profilassi dell'aterosclerosi.
Alla luce di recenti studi, sembra che l'olio di semi di zucca sia utile anche in caso di flogosi vescicali, irritazioni gastriche e disturbi prostatici, specie in associazione a Serenoa repens.
La polpa di zucca, invece, essendo ricca di carotenoidi, è particolarmente indicata per fissare l'abbronzatura e, nel contempo, s'inserisce tra gli ipotetici alimenti utili per la prevenzione dalle forme tumorali.
Oltre quanto detto, la zucca trova impiego anche per alleggerire problemi nervosi; da ultimo, ma non certo per importanza, la zucca espleta buone proprietà rinfrescantidiuretiche, lassative e digestive.

Zucca e cosmesi

Gli impieghi della zucca si estendono anche nella sfera cosmetica: con la sua polpa, infatti, si possono preparare alcune semplici maschere per il viso, utilissime per idratare la cute, levigare la pelle e pulirla profondamente. Inoltre, le maschere a base di zucca sono indicate anche per lenire le scottature.
Esempio di maschera per il viso: schiacciare alcuni semi con uno spicchio di polpa di zucca, mescolare la poltiglia ottenuta con un po' di miele, applicare il composto sul viso e lasciare riposare il tutto per alcuni minuti.
Le pelli grasse con punti neri, grazie alla maschera di zucca, risultano più pulite ed idratate. tratto da http://www.my-personaltrainer.it/benessere/zucca-proprieta.html


ALLORO
ALLORO

e proprietà curative dell’alloro sono molto varie: è una pianta epato-protettrice, previene l’acidità di stomaco e gli spasmi intestinali, allevia la bronchite e la faringite, si impiega come diuretico ed è utile per combattere i dolori del ciclo mestruale.
L’alloro è uno dei condimenti tipici in alcune ricette , anche se è meglio usarlo con moderazione dato che il suo sapore molto forte potrebbe influire sul sapore degli alimenti.
L’alloro, sebbene non sia una pianta comunissima a tutte le cucine, risulta comunque un’alimento con molteplici effetti benefici per la salute. Per esempio, tra le proprietà curative dell’alloro si può menzionare che le sue foglie contengono un’olio essenziale composto di cineolo ed eugenolo che hanno effetto protettore sul fegato ed inoltre aiutano a ridurre i gas intestinali e la flatulenza. Continuando con l’elenco dei benefici per il sistema digestivo, l’alloro stimola l’appetito, facilita la digestione, previene l’acidezza di stomaco e gli spasmi intestinali. Questo perchè agisce da attivatore del movimento intestinale.
Per quanto riguarda la circolazione sanguigna, l’alloro è utile nel ridurre il rischio di malattie cardivascolari dato che contiene acidi grassi insaturi, tra essi l’oleico ed il linoleico. In merito al sistema respiratorio, questa pianta favorisce l’espolsione del muco dalle vie respiratorie e contiene sostanze notoriamente battericide, per questo risulta benefico nell’alleviare bronchiti e faringiti.
A tutte queste proprietà si può aggiungere che inoltre l’alloro agisce anche come antinfiammatorio e precisamente per questo viene usato per regolare il ciclo mestruale ed anche come diuretico per eliminare l’eccesso di liquidi nel corpo.
Tuttavia, si deve puntualizzare che il consumo di alloro non deve essere eccessivo, dato che si conoscono casi di persone che consumandone in grande quantità hanno riportato: nausea, vomito e irritazione alla mucosa gastrica. Infatti, l’alloro è sconsigliato a quelle persone che soffrono di gastrite, ulcera o malattie intestinali.


MELA E TOPINAMBUR
Uno studio pubblicato sulla rivista “Chest” ed effettuato su circa 2mila persone indica che, una dieta povera di vitamine e di altri nutrienti essenziali peggiora notevolmente i sintomi legati all’asma, soprattutto se si tratta di giovani o fumatori. La ricerca ha preso in esame un gruppo di studenti americani e li ha monitorati per circa 12 mesi. Tutti hanno ricevuto un questionario da compilare circa le abitudini alimentari, l’uso di medicinali e il fumo. Successivamente i partecipanti sono stati sottoposti ad alcuni test respiratori e il risultato non è stato confortante perché un terzo dei ragazzi era sovrappeso e il 72 per cento non assumeva preparati multivitaminici. Circa il 25 per cento, poi, fumava quotidianamente e almeno un terzo non consumava le dosi giornaliere raccomandate di frutta e vegetali, vitamine A e E, beta carotene e omega-3, quando invece basterebbero piccole quantità di omega 3 per migliorare i sintomi asmatici. Ecco perché viene raccomandato dagli esperti il consumo di almeno una mela al giorno, frutto equilibrato e poco calorico, con tutte le proprietà che abbiamo elencato sopra.



Potrebbe interessarti:http://www.my-personaltrainer.it/benessere/zucca-proprieta.html
 Il topinambur è un alimento particolarmente indicato a chi vuole perdere peso ed allo stesso tempo svolgere un' opera di pulizia nei confronti dell'intestino; il topinambur contiene l'inulina, che è una molecola nutritiva dalle eccellenti proprietà. Chi ha problemi di obesità derivanti da un appetito costante dovrebbe bere molta acqua prima di cibarsi di topinambur; infatti l'unione dell'inulina con l'acqua ha la proprietà di conferire un buon senso di sazietà che si protrae per un buon lasso di tempo.

Il topinambur ha la proprietà di abbassare il livello di assorbimento da parte dell'intestino degli zuccheri e del colesterolo; per questo motivo è molto indicato per i diabetici che non sono così soggetti a bruschi sbalzi della glicemia dopo i pasti. Anche chi soffre di alti livelli di colesterolo può trarre benefici da queste proprietà del topinambur che ne rallenta l'assorbimento a livello dell'intestino. Visto il suo sapore gradevole, un misto di carciofo e patata, si consiglia di consumarlo crudo, in quanto in tal modo l'alimento conserva intatte tutte le sue proprietà.

La vitamina A in esso contenuta è utile alle funzioni delle vista, mentre le vitamine B sono un valido aiuto in caso di spossatezza fisica, anemia, stress; l'arginina invece svolge azione benefica nei confronti del fegato e favorisce la cicatrizzazione delle ferite.

Se aggiunta come farina ad altre farine nella preparazione di pietanze , nella misura del 10% circa, può essere utile a chi soffre di stitichezza.

Le sue proprietà energetiche lo rendono un alimento consigliato nella dieta degli anziani, dei bambini e in generale delle persone convalescenti.

L'inulina oltre alle proprietà già citate favorisce la digestione, riduce la formazione di gas a livello intestinale e riequilibra la flora intestinale. tratto da http://www.mr-loto.it/topinambur.html


SE SIETE INTERESSATI AI QUESTI FERMENTATI , DOPO AVERE LETTO QUESTO POST :
SCRIVIMI NELLA MIA MAIL : stefaniarossinis@libero.it 

FATTO IN CASA di Lucia Cuffaro

Fatto in Casa - Libro
Smetto di comprare tutto ciò che so fare: cosmetici, cucina, saponi, pulizie ecologiche
Voto medio su 9 recensioni: Da non perdere
€ 10.8
Lo trovi su Macrolibrarsi.it


“Il disagio provocatomi negli anni dal vivere in un contesto che va in direzione opposta al mio sentire mi ha portato a farmi molte domande: nel piccolo, nel proprio esistere quotidiano, è possibile fare qualcosa?” 
Lucia Cuffaro



Lucia Cuffaro la conoscete??
Prima di parlarvi del libro mi piacerebbe parlarvi dell'autrice ....
Una cara amica, mai incontrata di persona ma sentita spesso al telefono, ci siamo scambiate consigli, idee, pensieri , diversissime di carattere di contesti abitativi, lei precisa io per nulla , lei abita nella grande capitale , con vita mondana decisamente diversa da me che sono mamma e che faccio una vita di campagna e casa , con una vita mondana del tutto assente, ma  ci accomunano molte cose  , la prima è l'autoproduzione , poi  la decrescita felice , e la voglia di mettersi in gioco con umiltà senza rivalità ma bensi con complicità.
E'una di quelle persone che se possono ti aiutano a priori ...senza chiedere nulla in cambio solo per il fatto che a lei tanto non costa nulla , anche se poi tanto nulla non costa ma di fatto chi ha cuore pensa comunque che non costi nulla.
Conduce una rubrica " Chi fà da sè"a Uno mattina in famiglia su raiuno .
Vorrei farvi conoscere se già non lo avete ancora nella vostra libreria un bellissimo libro di autoproduzione uscito ma poco e scritto appunto da Lucia.
FATTO IN CASA smetto di comprare tutto ciò che so fare!
Prefazione dell'amico comune Maurizio Pallante, l'introduzione onestamente a me è piaciuta un sacco, mi ha permesso di conoscere meglio Lucia; di capire a fondo le sue scelte e di interpretarla meglio.
Ci sono molti capitoli, consiglio vivamente questo libro perchè è davvero pensato , e realizzato dopo una lunga esperienza e professionalità.
Troverete ricette sulla pasta madre , dado vegetale, formaggio ricotta, latte vegetale , yogurt, frutta essiccate , crema di nocciole, gelato , , c'è poi un capitolo sulla cosmesi naturale , l'igiene personale e dell'anima, per poi passare a detersivi , smacchiatori , rimedi naturali per malanni comuni e l'ultimo argomento l'orto sul balcone.
Insomma si toccano davvero tanti ed importanti temi , e sopratutto ci renderemo liberi da molti acquisti .
Tratto dal libro ......

Quale farina usare?

Il filosofo Ludwig Feuerbach scriveva: «L’uomo è ciò che mangia». Tutto ciò che ingeriamo influenza non solo lo stato fisico ma anche l’animo e il nostro modo di pensare.
Ed è da qui che ho pensato di iniziare. Perché modificare il proprio stile di vita alimentare è davvero fondamentale per avvicinarsi alla decrescita e ai suoi princìpi e per coltivare un rapporto sano con l’ambiente.
L’autoproduzione è sintomo di consapevolezza e informazione, di maggiore semplicità, autonomia e creatività, di limitazione di consumi dannosi e dell’inquinamento ambientale, di tempo dedicato alla socialità e di elogio della lentezza.
È un gesto rivoluzionario che ci aiuta a sfidare la globalizzazione e a non lasciarci omologare al consumismo imperante che, attraverso tecniche di persuasione pubblicitaria, impone acquisti spesso dannosi per la nostra salute, ma positivi per il profitto delle grandi multinazionali.
L’autoproduzione rappresenta da ultimo anche una fonte non indifferente di risparmio economico e quindi di minor dipendenza dal lavoro salariato.
Una ricettina ......tratta dal libro :
LUCIDATURA DEL PARQUET
Ingredienti e materiali:
2 cucchiai di olio di lino
panno di lana
Per nutrire il legno, versiamo due cucchiai di olio di lino , facilmente reperibile in erboristeria o in ferramenta a costi contenuti, su un panno morbido di lana , distribuendo bene il prodotto in modo che non lasci tracce di olio una volta usato. Strofiniamo il parquet e lasciamo asciugare all'aria per alcune ore, poi rimuoviamo l'eccesso con un altro panno di lana pulito, meglio se infeltrito.

ALCUNI VIDEO DI LUCIA A UNOMATTINA



Grazie Lucia!

FERMENTATI THAILANDESI , COME FARLI , COME UTILIZZARLI, PERCHè FARLI , CHIARIAMO UN Pò DI DUBBI

PREMESSA IMPORTANTISSIMA.
Quello che leggerai è il mio percorso , sono le mie esperienze , è il mio vissuto , è quello in cui credo io .
NON SONO MEDICO
NON FACCIO DIAGNOSI
NON CURO NESSUNO
NON FACCIO MIRACOLI
Posso solo ed esclusivamente raccontare quello che è accaduto a me in quasi un anno di utilizzo e un anno di fermentazione ....Quel che poi voi farete sarà responsabilità unicamente vostra !

Scusate la precisazione ma ultimamente più che mai, mi state scrivendo cercando soluzioni per i vostri malanni e per quella dei vostri piccoli, il mio unico scopo nella vita e nel blog è portare a conoscenza , mettendomi in gioco raccontando la mia esperienza , ma NON POSSO E NON VOGLIO dire a voi quel che dovete fare , è una responsabilità che non mi prendo. L'unica responsabilità che mi prendo è per la mia vita , quella di mio marito e dei miei figli , condividendola con voi , che sò siete in tantissimi e speciali ,,consentitemi di dirvelo SPECIALI perchè in questi anni e sopratutto nell'ultimo anno ho avuto modo di appurare quanto siate davvero MERAVIGLIOSI , chi mi conosce sà che non amo fare e ricevere sviolinate, in questo caso mi permetto perchè lo sento lo percepisco dal numero dei messaggi e dalla qualità dei messaggi , vi stò anche conoscendo in molti e questo mi permette di essere ancora più positiva per il futuro quindi GRAZIE !

Di questa Fermentazione davvero straordinaria ne ho parlato diverse volte vi metto comunque un link dove racchiude i post sull'argomento , fate scorrere la pagine e troverete in fondo il mio primo fermentato , cioè come sono partita ricetta e riferimenti :
http://natural-mente-stefy.blogspot.it/search/label/FERMENTAZIONE

Mi raccomando leggete bene il tutto, unico consiglio NON SCORAGGIATEVI , inizialmente può sembrare molto complicato perchè essendo una fermentazione utilizzabile a 360° in tutti gli ambiti della vita, avendo molte potenzialità , ed essendo un prodotto ancora  poco conosciuto in Italia , le tematiche trattate sono delle più vaste.
Nei corsi consiglio sempre ..... FATELO , PARTITE con il vostro primo fermentato , come ho fatto io http://natural-mente-stefy.blogspot.it/2014/02/come-fare-in-casa-detergente.html
Magari dimezzate la dose se non avete un contenitore cosi capiente e partire ....
Nel frattempo , studiate i file del gruppo https://www.facebook.com/groups/143859002440406/ 
Piano piano, datevi degli obiettivi , se avete poco tempo leggetevi un file al giorno , nel frattempo i giorni passeranno , voi dovrete solo abbassare con le mani o un cucchiaio la vostra frutta o scarti , il fermentato in questo modo partirà , vi insegnerà come trattarlo , ogni fermentato infatti ha la propria personalità , come ogni figlio vi insegnerà .....

LE DOMANDE CHE MI SENTO PIU' SPESSO FARE ........

Come li utilizzo??
Partiamo ancora col sottolineare che io qui stò condividendo il mio vissuto , quello provato sulla mia pelle e sulla pelle dei miei famigliari , abbiamo un'alimentazione tendenzialmente vegana, non fumiamo, abbiamo una vita serena, un'armonia famigliare per ora armoniosa e non utilizziamo per ora farmaci da anni , detto questo di solito si consiglia l'utilizzo a gocce quando i fermentati sono maturi , metto uno scritto di Stefano Abruzzese , è stato Grazie a lui che posso fare e utilizzare questa pratica cosi meravigliosa :


Uso 
L’invecchiamento di un FV è direttamente proporzionale alla sua efficacia terapeutica, un ferVìda giovane ha un effetto blando sia a livello nutrizionale che terapeutico (che corrisponde grossomodo all’efficacia dei microrganismi effettivi in commercio) un Fv invecchiato diventa molto potente e bastano poche gocce per curare gran parte delle patologie più diffuse. I FV sono un rimedio universale perchè agiscono a diversi livelli: rafforzano il sistema immunitario e rigenerano la flora batterica, purificano l’organismo con la loro azione chelante e detossificante, rallentano l’invecchiamento cellulare grazie all’altissimo contenuto di sostanze antiossidanti tra cui spiccano l’acido ellagico, di cui si fa un gran parlare in fatto di prevenzione e cura dei tumori e l’acido gallico, altro potente antiossidante. I FerVìda sono alimenti vivi, come la frutta, nutrono quindi l’organismo, oltre che a livello molecolare, anche a livello vibrazionale apportando energia vitale, agiscono quindi anche sull’umore, portando serenità e gioia.
L’azione dei FV è molto potente indipendentemente dal vegetale che si è fatto fermentare, ma puo’ potenziarsi ulteriormente a seconda delle sue caratteristeche. Per questo si scelgono vegetali diversi da fermentare, e si fanno maturare separatamente per poi unire i FV che presentano caratteristiche simili per affrontare un problema. Faccio un esempio molto impegnativo: una selezione di FV proveniente dalla fermentazione di frutti anticancro, che porta con se tutte le caratteristiche di ogni singolo frutto, potenziandole, puo’ essere utilizzata per curare malati di tumore, anche in fase terminale, come testimoniano centinaia di guarigioni documentate, avvenute in Thailandia dove la signora Cheng diffonde questa tecnica da lei ripresa tra vecchie alchimie antiche e dimenticate e portata alla diffusione nazionale tramite una TV da lei gestita.
Ma gli utilizzi dei FerVìda non si limitano solo all’azione terapeutica e nutrizionale. I FV supportano in modo globale la nostra quotidianità, la nostra esistenza.
Purificano l’acqua che beviamo soltanto aggiungendo poche gocce
Igienizzano i cibi freschi allungandone la conservazione
Aggiungono elementi nutrizionali ai cibi, anche se cotti
Danno un gusto piacevole  a bibite e tisane
Sostituiscono i detergenti chimici o agiscono in combinazione con essi, aumentandone l’efficacia e annullando l’impatto ambientale
Sostituiscono dentifrici con la loro potentissima azione antibatterica
Fungono da ottimi digestivi
Hanno un forte potere cicatrizzante, ottimi sulla pelle, danno lucentezza e morbidezza, eliminano ogni problema epidermico, anche i più resistenti, come la psoriasi
Armonizzano l'ambiente e migliorano la qualità delle zone prive di vitalità, riducendo l'azione eventualmente negativa dei campi elettromagnetici
Fungono da antiparassitari, per gli animali domestici e per le piante, fertilizzano e ripuliscono la terra
Eliminano i cattivi odori
Rendono innocui i rifiuti tossici e radioattivi
Insomma, se non sono la panacea di tutto, poco ci manca.
La signora Cheng produce con una tecnica particolare dei Fervìda invecchiati 12 anni che usati come  collirio eliminano i problemi della vista, miopia, strabismo, astigmatismo, presbiopia... e aiutano a risolvere infezioni agli occhi, glaucomi, retinopatie ecc..
I bagni della signora Cheng sono stati definiti miracolosi dalla stampa Thailandese, per poterla deridere inquinando la purezza e la forza del suo messaggio. Questi bagni non sono certo miracolosi, ma donano sollievo e tonicità e contribuiscono a debellare le malattie del corpo e dell’anima assieme all’assunzione orale; anzi è proprio l’azione combinata tra ingestione e assorbimento che rende i FerVìda ancora più potenti. Questi bagni consistono nell’aggiungere un bicchiere di FV maturo (benissimo un misto di bucce) in una vasca piena d’acqua e rimanerci in ammollo per un’ora. Una pratica semplice e vitale!

QUALE VEGETALE è MEGLIO FERMENTARE??
Direi tutti i vegetali crudi sono ottimi , ovviamente se fermentiamo frutta oppure verdura le dosi cambiano .

CHE PROPRIETA' POI AVRANNO I FERMENTATI??
Le proprietà sono della pianta erba frutta e verdura utilizzata per fermentare amplificata . Io di solito se per esempio fermento le mele , vedo tutte le proprietà delle mele , della loro buccia dei loro semi ....

COME IO LI UTILIZZO
La mia esperienza è sempre più consapevole più responsabile e più felice man mano che il tempo passa .di Seguo le indicazioni Stefano , leggendo i post nel gruppo i dubbi dei fermentatori che aumentano ogni giorno con mio grande piacere.
In famiglia non abbiamo problemi di salute per ora di nessun genere quindi metto sempre qualche goccia tipo 7/8 in un litro di acqua e la ripongo sul tavolo durante i pasti , ovviamente il dosaggio è alto, perchè essendo mesi che il nostro organismo assume queste meraviglie è abituato.

CHE CONTROINDICAZIONI HANNO I FERMENTATI??
Di primo impatto direi nessuna !
Però un consiglio su tutti è che se utilizziamo fermentati di almeno 1 anno di fermentazione partire con l'assunzione di poche gocce , aiutando e regolarizzando la flora batterica c'è il rischio di dovere stare a casa dal lavoro "leggetemi tra le righe" ......
Inoltre nei primi mesi di gravidanza se sopratutto si hanno avuto aborti spontanei starei attenta all'utilizzo, non perchè siano salutari anzi esattamente l'opposto è che posso appunto essere diuretici quindi ...attenzione ....
Ci sono inoltre alcune piante che rallentano l'assunzione di alcuni principi attivi di alcuni farmaci quindi se state facendo una cura salvavita , informatevi bene ..
INOLTRE MI RACCOMANDO INFORMATEVI ,LEGGETE STUDIATE PROVATE NON FERMATEVI ALLE NOTIZIE ONLINE ANCHE LE MIE .....
Questo percorso oltre ad essere utile a livello pratico e fisico può anche essere di aiuto per la consapevolezza del nostro essere , un incoraggiamento al prendere le redini della propria vita e cercare informandosi sull'alimentazione sana e tanto tanto altro .

I BENEFICI CHE HO AVUTO IO E I 
FERMENTATI CHE HO GIà PRONTI .


1 non compero più bicarbonato e acido citrico per le pulizie , vetri compresi, utilizzo solo i fermentati

2 sono un ottimo integratore quindi risparmia di integratori 

3 per ora nessun raffreddore , appena in casa si prende in mano un fazzoletto , si parte con la lota dove mettiamo qualche goccia di fermentato http://natural-mente-stefy.blogspot.it/search?q=lota

4 per ora nessun virus ci ha toccati (siamo umani e l'inverno non è ancora finito) 

5 nell'orto nebulizzo tre settimane prima del trapianto o della semina un preparato fatto in proporzione di 1:1000  (1000 acqua) e questo è il mio concime , oltre che deiezioni dei miei animali

6 nei miei dentifrici e creme metto sempre qualche goccia di fermentato , ha lo scopo di conservare e nello stesso tempo prendo i benefici 

7 lo utilizzo dopo il lavaggio dei capelli come maschera e balsamo 

8 lo nebulizzo nell'aria per migliorare l'aria

9 ne metto circa 30 ml al giorno negli scarichi del wc per pulire gli scarichi e purificare l'acqua

10 lo spalmo sulla pelle di tutto il corpo e del viso come tonico e antirughe 

11 la gelatina la frullo con succo d'agave per ottenere un'ottima marmellata , rapporto metà metà

11 la gelatina si frulla e la utilizzo come maschera viso 

12 utilizzo il fermentato al posto dell'aceto , è lui stesso un aceto ma con altre mille proprietà


I MIEI FERMENTATI 


L'elenco di alcuni dei miei primi fermentati che già utilizzo:
FEBBRAIO 2014 : mele
MARZO 2014: alloro.   tarassaco.   radici di cardo.    zucca
MAGGIO 2014: Rabarbaro.    Aneto bucce banana limoni
GIUGNO 2014 : menta.     semi di canapa sativa
LUGLIO 2014: Misto di verdure e frutta 
AGOSTO 2014: melapera

Sono in preparazione i Fermentati che troverete in bella mostra il 18 di gennaio al corso di cosmesi ....se siete interessate per ora ne ho disponibili di invecchiati 10/11 mesi di varie erbe del mio orto , alloro e altro ....fatemi sapere che ne ho una quantità limitata ...

http://dieta-salute.blogspot.it/…/le-proprieta-curative-del…+
ALLORO

e proprietà curative dell’alloro sono molto varie: è una pianta epato-protettrice, previene l’acidità di stomaco e gli spasmi intestinali, allevia la bronchite e la faringite, si impiega come diuretico ed è utile per combattere i dolori del ciclo mestruale.
L’alloro è uno dei condimenti tipici in alcune ricette , anche se è meglio usarlo con moderazione dato che il suo sapore molto forte potrebbe influire sul sapore degli alimenti.
L’alloro, sebbene non sia una pianta comunissima a tutte le cucine, risulta comunque un’alimento con molteplici effetti benefici per la salute. Per esempio, tra le proprietà curative dell’alloro si può menzionare che le sue foglie contengono un’olio essenziale composto di cineolo ed eugenolo che hanno effetto protettore sul fegato ed inoltre aiutano a ridurre i gas intestinali e la flatulenza. Continuando con l’elenco dei benefici per il sistema digestivo, l’alloro stimola l’appetito, facilita la digestione, previene l’acidezza di stomaco e gli spasmi intestinali. Questo perchè agisce da attivatore del movimento intestinale.
Per quanto riguarda la circolazione sanguigna, l’alloro è utile nel ridurre il rischio di malattie cardivascolari dato che contiene acidi grassi insaturi, tra essi l’oleico ed il linoleico. In merito al sistema respiratorio, questa pianta favorisce l’espolsione del muco dalle vie respiratorie e contiene sostanze notoriamente battericide, per questo risulta benefico nell’alleviare bronchiti e faringiti.
A tutte queste proprietà si può aggiungere che inoltre l’alloro agisce anche come antinfiammatorio e precisamente per questo viene usato per regolare il ciclo mestruale ed anche come diuretico per eliminare l’eccesso di liquidi nel corpo.
Tuttavia, si deve puntualizzare che il consumo di alloro non deve essere eccessivo, dato che si conoscono casi di persone che consumandone in grande quantità hanno riportato: nausea, vomito e irritazione alla mucosa gastrica. Infatti, l’alloro è sconsigliato a quelle persone che soffrono di gastrite, ulcera o malattie intestinali.


TARASSACO http://mr-loto.it/tarassaco.html
Proprietà Curative e Benefici del Tarassaco

Il tarassaco presenta varie proprietà farmacologiche, grazie soprattutto alle sostanze amare che caratterizzano anche il suo gusto: tarassicina e inulina. Molto note le sue proprietà diuretiche tanto da essere chiamato con nome piscialetto nella tradizione contadina.

Oltre alle sue proprietà diuretiche il tarassaco è in grado di favorire l'aumento di bile e il suo passaggio dal fegato all'intestino, ma non solo, ha anche proprietà antinfiammatorie, purificanti, e disintossicanti nei confronti del fegato. Gli effetti diuretici e l'abbondanza di potassio possono contribuire a regolare la pressione arteriosa e la quantità di fluidi corporei.

Recente è la scoperta riguardante i calcoli biliari; il tarassaco è in grado di influire, non sul calcolo già esistente, ma bensì sulla predisposizione che l'organismo ha alla formazione di calcoli.


CARDO
l cardo è noto principalmente per avere proprietà protettive nei confronti del fegato grazie ad una miscela di flavonolignani presente nei suoi acheni e chiamata "silimarina". Questa miscela ha ottime proprietà depurative e protettive nei confronti del fegato e viene quindi impiegata in casi di intossicazioni causate da alcool, epatite, droghe. La silimarina è anche impiegata nei casi di intossicazione da funghi velenosi, nel caso specifico dell'Amanita Phalloides, fungo estremamente pericoloso.

Il cardo ha anche proprietà antiossidanti e la sua assunzione permettere di controllare l'attività dei radicali liberi limitando così i danni al nostro organismo. Se assunto sotto forma di tisana il cardo contrasta l'insorgere del mal di testa da sindrome premestruale.

Il cardo, grazie alle sue proprietà galattogene, viene spesso prescritto alle neo mamme in quanto stimola la produzione di latte materno.

Grazie alle sua proprietà toniche e decongestionanti il cardo è un ottimo aiuto anche in caso di stress, fatica e depressione.

Assunto sotto forma di tintura madre il cardo viene in aiuto in caso di calcoli alla cistifellea.

In tempi più recenti, grazie alle sue proprietà ed ai suoi benefici nei confronti del fegato, estratti di cardo vengono somministrati ai pazienti che si sottopongono a chemioterapia per limitare i danni epatici.


ZUCCA
La zucca è innanzitutto un alimento a basso contenuto calorico, il suo apporto è pari a 17 calorie ogni 100 grammi di polpa; tra i suoi componenti principali annoveriamo la presenza del betacarote, delle vitamine A, B ed E, quest'ultima molto importante grazie alle sue note proprietà antiossidanti.

La zucca è anche un ortaggio ricco di minerali come calcio , sodio, potassio, fosforo, rame, magnesio, ferro, selenio, manganese e zinco. In ultimo troviamo una discreta quantità di fibre e una vasta gamma di aminoacidi tra cui ricordiamo l'arginina, la tirosina, il triptofano, l'acido aspartico e l'acido glutammico.
Zucca: Proprietà e Benefici
I semi di zucca vengono normalmente impiegati a scopo alimentare ed il loro gusto oltre che gradevole apporta anche alcuni benefici all'organismo; al fine di trarre i massimi benefici dal loro utilizzo si consiglia di consumarli rigorosamente crudi.

Le proprietà dei semi di zucca sono principalmente riconducibili alla cucurbitina, uno dei suoi principi attivi più rilevanti che sembra avere un ruolo attivo nel contrastare i disturbi della prostata; a conferma di questo si è notato che nelle popolazioni che fanno normalmente uso di semi di zucca, i problemi alla prostata hanno una incidenza molto bassa. In conclusione possiamo affermare che i principi attivi contenuti nei semi di zucca svolgono un attività preventiva nei confronti dell'apparato urinario sia maschile che femminile.

I semi di zucca possono essere consumati in vari modi: cotti al forno ( sconsigliabile in quanto perdono la maggior parte delle loro proprietà), lasciati seccare qualche giorno e consumati crudi una volta sbucciati. Anche la tostatura con conseguente aggiunta di sale è uno dei tipi di trattamenti a cui vengono sottoposti i semi di zucca che spesso si trovano in commercio. Dall'uso dei semi possono trarre beneficio anche le donne in quanto utili nella prevenzione della cistite.
La varietà più diffusa è ovviamente la zucca comune con forma tondeggiante, schiacciata e dalle varie dimensioni ; molto diffusa anche la napoletana, che a differenza della comune ha una forma allungata con la polpa molto ricca d'acqua.

Anche la zucca berettina ha la polpa molto ricca di acqua, ma la sua buccia è molto più sottile rispetto alle altre. Le zucche ornamentali invece, quelle che vengono anche impiegate come contenitori per liquidi, appartengono al genere delle Legenarie.
Proprietà Curative e Benefici della Zucca


Il betacarotene presente nella zucca ha proprietà preventive nei confronti dell'insorgere di diverse patologie; da non sottovalutare i benefici che derivano dalla sua capacità di contrastare i radicali liberi, sostanze altamente pericolose per il nostro organismo. Ma il betacarotene ha anche altre proprietà: protegge il sistema circolatorio, è antinfiammatorio e, grazie alle sue proprietà antiossidanti, rappresenta un ottimo alleato nel rallentare l'invecchiamento delle cellule del corpo umano.

Ricordiamo inoltre, che il betacarotene è anche una sostanza antiossidante dalle provate proprietà antitumorali. In base ad uno studio risalente al 2007, in Massachusetts, è stato dimostrato che la zucca possiede proprietà che contrastano il diabete e l'ipertensione. Oltre a queste proprietà, aggiungiamo i benefici che essa apporta all'organismo per quanto riguarda il rilassamento, gli effetti diuretici e quelli sedativi. Fin dai tempi più antichi alla zucca si sono attribuite proprietà calmanti, indicata per chi soffre di ansia, nervosismo ed insonnia; la stessa polpa costituisce un ottima sostanza lenitiva in caso di scottature ed infiammazioni della pelle.

COME FARE LAMPADA DEL SALE DA SOLI CON MENO DI 5 EURO

Le lampade di sale oltre che illuminare ed essere utilizzate come semplice punto luce, con la loro magica luce ambrata che va dal rosa all’arancione rosso, rendono l’aria più salubre. L’aria che respiriamo infatti è caricata di energia elettrica ed è ricca di ioni positivi e negativi. A tal proposito su Focus.itsi legge Ionizzare l’aria di un ambiente contribuisce a renderla più pulita: gli ioni negativi, infatti, si legano alle particelle in sospensione nell’aria (polveri, aromi, fumo, pollini e batteri) e le caricano elettrostaticamente. Di conseguenza la polvere tenderà a legarsi alle superfici che incontra (le pareti della stanza, per esempio) anziché svolazzare”.
Per rendere migliore l’aria degli ambienti in cui risiediamo e lavoriamo è molto importante arieggiare le stanze più volte al giorno: bastano infatti pochi minuti di corrente d’aria al giorno e un ulteriore aiuto poi lo donano queste lampade di sale molto più economiche di un ionizzatore. Se poi la realizziamo in casa da noi la cosa diventa ancora più allettante.

I BENEFICI DELLE LAMPADE DI SALE 

Per continuare a leggere il pezzo cliccate qui :  http://www.eticamente.net/764/lampade-di-sale-proprieta.html
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...